PANORAMICHE VERTICALI

 

Quante volte, raggiunta una vetta sulle mie amate Dolomiti, ho avuto il desiderio di abbracciare quei meravigliosi panorami a 360°! E quante foto inutili, deludenti, buttate via per anni con senso di delusione e di grande frustrazione!

Ricorrere al formato panoramico mi ha insegnato che non è un semplice espediente per elaborare la sintesi di una veduta troppo ampia.  

Per me il formato panoramico è innanzitutto una scelta prospettica, una deriva estetica, un atto di forza sulle linee di fuga, una sottolineatura di punti focali. Si può usarlo semplicemente per estendere il colpo d'occhio, come accade di frequente, oppure solo per assecondare uno squilibrio di rapporti dimensionali del soggetto o per esasperare un angolo di ripresa molto ravvicinato.

Può essere una ragione di stile, un modo di vedere il mondo, una ricerca di eleganza che rende l’immagine più piena e complessa, oppure più significativa nonostante l’essenzialità dell’inquadratura.

Come insegna un maestro di questa tecnica quale Horst Hamann.

 
   

 

 

Le immagini pubblicate in questo sito sono di proprieta' dell'autore fotografo e sono protette dalla legge sul Diritto d'Autore, n. 633/1941 e successive modifiche. La riproduzione deve essere espressamente autorizzata dall'Autore, anche in rispetto della legge 128/2004